Brand & Face Detection by Reflection.AI
Curioso come sono figuratevi se mi sono lasciato sfuggire l’occasione offertami da Lorenzo Stefano Piscioli, co-founder della Reflection.AI,  quando mi ha invitato ad andarli a conoscere.

 

Avete presente il telefilm “Person of interest”? Beh Stefano è con i suoi soci,  l’Harold Finch italiano anche se la piattaforma tecnologica che hanno sviluppato non è predittiva come “La Macchina” nel telefilm (forse 😊)

Start-up italiana innovativa con base a Saronno (VA) che con l’impiego dell’AI (dall’inglese Artificial intelligence) tramite un processo di analisi video restituisce come risultato il chi o cosa viene riconosciuto nei frame analizzati.

Sembra complicato? Forse ma non temete perché con il loro supporto i risultati possono essere stupefacenti!

Nelle schede riassumo due tipologie d’impiego.
Sono tecniche che in fase più o meno embrionale sono da alcuni gia’ utilizzate.
Certo è che la “Face Detection & Classification” potrebbero rivoluzionare la profilazione della clientela mentre la “Brand Recognition”  garantirà, ad esempio, di identificare e riconoscere in un preciso contesto (persone in un centro commerciale, traffico veicolare o in video) quante volte un marchio sia ricorrente.

Mi interessa molto il futuro: è lì che passerò il resto della mia vita.
(Anonimo)

Conoscere la propria clientela è alla base di qualsiasi business. Quindi è facile capire cosa può significare avere un software che, tramite una telecamera, può riconoscere il sesso, l’età presunta, il colore degli occhi o dei capelli ed anche il tipo di acconciatura di una persona (e tanti altri dati), che possono permettere di personalizzare al meglio il tuo messaggio.
Dal solo uso ai fini statistici fino all’abbinamento dei nuovi sistemi di digital signage (monitor LCD o Video RGB a LED) con la possibilità di visualizzare i contenuti multimediali differenziati a seconda di chi sta guardando il dispositivo.
Un esempio?
Immaginate un’ agenzia immobiliare che abbia nella sua vetrina un MediaChrome della FIDA abbinato ad una CAM ed al sistema della Reflection.AI
Il sistema potrà ad esempio riconoscere le espressioni ( 😮 eh già! ) e capire quale annuncio vi è piaciuto di più oppure, a seconda della vostra età, farvi vedere gli annunci statisticamente più corrispondenti alle vostre esigenze.
Oppure in una via pedonale come via Garibaldi a Torino oppure in un centro commerciale il Totem EFS della FIDA, riconoscendovi in compagnia del vostro cane, vi propone l’alimento più adatto alla sua taglia o una campagna di sensibilizzazione “civica” per il comportamento dei padroni dei nostri amici a 4 zampe in città…

 

Questo tipo di sistema viene già utilizzato per misurare il risultato dell’esposizione nei video di Brand, personaggi famosi o eventi misurando il risultato con metriche che tengano conto degli innumerevoli fattori variabili tipici dei contenuti video.

Il Brand Recognition permette l’analisi e la generazione di report statistica frutto del monitoraggio ed analisi di qualsiasi immagine che passa davanti alla CAM installata.

Nel video che trovi a seguire vedrai un esempio di brand detection con il marchio di una famosa calzatura sportiva.
L’hardware permette di eseguire il compito anche in modalità live ed è possibile “addestrare” modelli #ai su qualsiasi marchio sia utile.
Translate »